creare-un-blog-con-evernote-postachio

Creare un Blog con Evernote: Postach.io

Postach.io è una nuova piattaforma di blogging (simile a Tumblr), che adotta un approccio originale per la gestione e la pubblicazione dei contenuti online.

creare-un-blog-con-evernote-postachio

Postach.io usa come contenuti del tuo blog le note che hai collezionato sui tuoi notebook di Evernote. Ti basta scegliere un dominio per il tuo blog, collegarlo ad uno dei tuoi notebook, segnare i post da condividere come “pubblicati”, et voilà: ecco pronto il tuo blog.

Essendo un avido utente di Evernote, l’idea mi ha incuriosito parecchio. Ecco quindi nel dettaglio le funzionalità principali e tutti i passi da seguire per creare un blog con Postach.io.

 

Le Funzionalità Principali

Integrazione con Evernote: Le note del tuo notebook rappresentano i post e le pagine del tuo sito. Per creare un nuovo contenuto, basta creare una nuova nota.

Backup dei contenuti: Poiché i contenuti sono conservati sul tuo computer, hai sempre un backup dei contenuti del tuo sito pronto ed aggiornato.

Temi personalizzabili: Postach.io ti propone sei diversi temi già pronti all’uso. Se vuoi, puoi anche personalizzare i temi esistenti o creare uno ex novo, usando il CSS inline.

Feed RSS (Atom): Ogni blog creato con Postach.io, genera automaticamente un feed RSS contenente tutti i tuoi blog post e pagine.

Gestione commenti: Puoi gestire i commenti ai tuoi contenuti sfruttando l’integrazione con la piattaforma Disqus. Ti basta inserire il tuo username, e il servizio pensa al resto.

Google Analytics: Puoi monitorare le performance del contenuti che pubblichi sfruttando Analytics. Devi solo fornire il tuo ID di monitoraggio e Postach.io provvederà automaticamente ad inserirlo nel codice del tuo sito e a monitorarne le performance.

Bottoni sociali: Su tutti i post e le pagine sono presenti i bottoni per accedere ai tuoi profili sui principali social network.

Supporto file: Qualunque tipo di file supportato da Evernote (audio, video / YouTube, immagini, ecc.) funziona senza problemi anche su Postach.io.

Come Creare un Blog con Postach.io

creare-un-blog-con-evernote-postachio-edit

1) Dalla pagina principale, clicca sul bottone giallo “Get Started” (in questa fase di early beta, è possibile creare un solo blog per ogni utente).

2) Registrati al servizio scegliendo un nome utente ed una password (sicura, mi raccomando!)

3) Autorizza Postach.io ad accedere al tuo account di Evernote.

4) Dalla dashboard seleziona le impostazioni che preferisci per gestire il tuo blog:

– Sottodominio o dominio personalizzato

– Nome del sito

– Autore

– Bio dell’autore

– Notebook da utilizzare per i contenuti del tuo sito (di default, Postach.io crea un nuovo notebook apposito, ma puoi utilizzare un notebook già esistente nel tuo account).

– URL dei tuoi profili social

– Codice di monitoraggio di Google Analytics

– Username su Disqus

– Utilizzo del markdown per scrivere le note

5) Per creare un nuovo post, aggiungi le note al notebook Evernote che hai scelto di gestire con Postach.io, e aggiungi il tag “published” (pubblicato) alle note che desideri pubblicare. Di default, tutte le note senza il tag published, vengono considerate come “draft” (bozze).

Ecco un blog di prova che ho creato in pochi minuti, utilizzando il tema predefinito Deuce:

creare-un-blog-con-evernote-postachio-test

 

La Mia Opinione

Postach.io è un progetto interessante, con le inevitabili pecche di un servizio appena nato. Un esempio? La sincronizzazione con Evernote è migliorabile, e le limitazioni di utilizzo delle API non permettono continui salvataggi alle tue note come faresti su un qualunque editor di testo.

L’idea di sfruttare Evernote come serbatoio di contenuti è una possibilità intrigante, soprattuto per chi, come me, lo usa quotidianamente per gestire le proprie note personali e professionali.

I temi disponibili sono esteticamente piacevoli e la possibilità di personalizzare il CSS la rende una piattaforma abbastanza flessibile per l’utilizzo ai geek non programmatori come il sottoscritto.

Per chi è alle prime armi, comunque, ritengo continui ad essere molto più semplice utilizzare un classico CMS online come WordPress.com o Tumblr.

 

Tu che ne pensi? Scrivimi le tuo opinioni nei commenti.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.